CHATEAU DU BREUIL
Savennières

30,00

Disponibile

Vino Bianco francese – AOC Savennières – Vallée de la Loire – 2019 – 13,5% – Chenin – Antipasti, carni bianche, pesce e crostacei

Disponibile

Categoria:

Descrizione

Scheda Tecnica

Regione Vallée de la Loire
Anno 2019
Denominazione  AOC Savennières
Tipologia Bianco
Vitigno  100% Chenin
Degustazione  Frutta e fiori bianchi
Alcol  13,5%
Abbinamento  Antipasti – carni bianche– pesce – crostacei


Descrizione Vino

Fantastico vino a base di Chenin in purezza, prodotto da vigne piantate su terreno argilloso.

Si consiglia abbinamento con carni bianche, piatti a base di pesce e crostacei in generale.

Il vino riposa per 10 mesi sui lieviti di cui la metà in botte di rovere.

Può essere bevuto fin da subito o anche conservato in cantina ancora per qualche anno.

La Cantina

Non lontano da Angers, nella Valle della Loira, il fiume ha scavato il terreno formando una valle stretta scolpita nella roccia nera, un territorio d’eccezione dove fin dal 1800 i monaci, affascinati dal microclima particolare della zona, hanno piantato le uve Chenin, che hanno prosperato nel corso dei secoli raggiungendo oggi l’eccellenza. Su queste rive sorge il Chateau du Breuil, una delle più belle espressioni del territorio della Loira.
Il vigneto si estende nei terreni di fronte al castello e le vigne sono favorite dalla presenza di un microclima del tutto eccezionale a metà fra il clima oceanico e quello continentale, chiamato la famosa “douceur angevine”. Dal 2015 questo domaine lavora con i metodi dell’agricoltura biologica, nel pieno rispetto dell’ambiente e della biodiversità. Il cuore della produzione è lo Chenin (vitigno autoctono di Anjou), che offre ai vini eleganza al naso, aromi complessi di agrumi, frutta secca, fiori e miele. Con il Chenin si producono il Crémant de Loire, l’Anjou Blanc, il Savennières, il Coteaux du Layon Beaulieu e il Coteaux du Layon 1er Cru Chaume.
Per i rossi, invece, Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon: il primo si esprime con tannini delicati, aromi di frutti rossi e spezie, per vini da bere piuttosto giovani. Il secondo esprime invece potenza, struttura e una certa complessità aromatica. Questi due uvaggi permettono la produzione dell’Anjou rouge e Anjou Villages. La vendemmia è assolutamente manuale, i grappoli scelti uno ad uno fra i più sani e maturi, per un risultato davvero eccellente che si vede… quando il vino è nel bicchiere!

Informazioni aggiuntive

ABBINAMENTO

, , ,

BIOLOGICO

DENOMINAZIONE

REGIONE

VITIGNO

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “CHATEAU DU BREUIL
Savennières

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Titolo

Torna in cima